Toth Banca Dati  - Cinema 


 

Walter Annichiarico in arte Walter Chiari 

Verona, 8 marzo 1924 – Milano, 20 dicembre 1991

 

Nato da una famiglia di origini pugliesi, il padre Carmelo Annichiarico funzionario di Polizia, e la madre Enza maestra elementare di Andria, trascorse l'infanzia a Verona, in seguito si trasferisce a Milano, dove trova il suo primo impiego come magazziniere nello stesso periodo pratica il pugilato, tennis e il nuoto agonistico. Abbandonati gli studi trova lavoro in un ditta come radiotecnico ma fu subito licenziato per aver distrutto un apparecchio da riparare. Fu assunto in banca ma fu licenziato poiché un suo superiore lo scoprì mentre imitava Adolfo Hilter in piedi sulla scrivania; chiamato il capo ufficio e invitato a ripetere lo sketch in sua presenza, veniva prima  applaudito e dopo licenziato fu invitato a seguire la carriera artistica. In seguito si dedico alla carriera giornalistica ma purtroppo invece di fare il giornalista realizzava caricature,fu anche qui licenziato. Nel 1944 mentre si trovava con amici al Teatro Olimpia di Milano i suoi amici lo sollevarono e lo scaraventarono sul palcoscenico e lui inizia a imitare Hitler e il balbuziente che cerca di ordinare una granita al bar. Nel 1946 ottiene una parte in teatro grazie all'intervento di Marisa Maresca, che lo fa scritturare per lo spettacolo Se ti bacia Lola. Nel 1951 Luchino Visconti lo sceglie per il ruolo del giovanotto cialtrone nel film Bellissima. Nel 1957,grazie alla conoscenze della lingua inglese viene scritturato da Mark Robson per il film La Capannina. Chiari venne definito un instancabile seduttore di fatti gli vengono attribuite grandi storie d'amore con donne famose, Mina, Lucia Bosè, la principessa Maria Gabriella di Savoia, Delia Scala, Elsa Martinelli. Durante le riprese del film Sono strana gente, conosce Alida Chelli con cui inizia una lunga e tempestosa storia d'amore fatta di separazioni, litigi, riappacificazione. Nel 1972 divorzia da Alida, ma rimane in ottimi rapporti sia con lei che con il figlio Simone. Il 20 maggio del 1970 mentre si recava agli studi Rai Walter Chiari viene arrestato per consumo e spaccio di cocaina, rimase in carcere 70 giorni, viene condannato solo per detenzione di sostanze di stupefacenti per uso personale e prosciolto dallo spaccio di cocaina. 

Il 20 dicembre del 1991 Walter Chiari aveva una cena con l'impresario Teatrale Libero Zibelli, il quale non vedendolo arrivare chiama il residence dove viveva Chiari da quando si era separato anche da Patrizia Caselli, ma Zibelli non avendo risposta si reca presso il residence e sfonda la porta della stanza dove abitava Walter trovandolo davanti la televisione ancora accesa e seduto sul divano, era morto per arresto cardiocircolatorio. 

 

Filmografia 

 

Vanità, regia di Giorgio Pàstina

Che tempi, regia di Giorgio Bianchi

Totò al Giro d'Italia, regia di Mario Mattoli

Quel fantasma di mio marito, regia di Camillo Mastrocinque

L'inafferrabile 12, regia di Mario Mattoli 

I Cadetti di Guascogna, regia di Mario Mattoli

Abbiamo Vinto!,regia di Robert Adolf Stemmle

E' l'amor che mi rovina, regia di Mario Soldati

Il padrone del vapore, regia Mario Mattoli

Era lui … sì! sì!, regia di Metz e Marchesi

O.K. Nerone, regia di Mario Soldati 

Bellissima, regia di Luchino Visconti

Vendetta.... sarda, regia di Mario Mattoli

Il sogno di Zorro, regia di Mario Soldati

Lo sai che i papaveri, regia di Metz e Marchesi 

5 poveri in automobile, regia di Mario Mattoli 

Noi due soli, regia di Marino Girolami

L'ora della verità, regia di Jean Delannoy

Viva il cinema, regia di Enzo Trapani

Era le che io volevo, regia di Marino Girolami e Giorgio Simonelli

Viva la rivista, regia di Enzo Trapani

Gli uomini che mascalzoni!, regia di Glauco Pellegrini 

Cinema d'altri tempi, regia di Steno 

Un giorno in pretura, regia di Steno 

Marsina stretta, episodio di Questa è la vita, regia di Aldo Fabrizi

Siamo tutti milanesi, regia di Mario Landi

Gran varietà, regia di Domenico Paolella

Avanzi di galera, regia di Vittorio Cottafavi 

Rosso e nero, regia di Domenico Paolella

Accade al commissariato, regia di Giorgio Simonelli

Vacanze d'amore, regia di Jean Paul Le Chanois

Nanà, regia di Christian – Jaque

Accade al penitenziario, regia di Giorgio Bianchi 

Io sono un sentimentale, regia di John Berry

Io piaccio, regia di Giorgio Bianchi

Mio Zio Giacinto, regia di Ladislo Vajda

Donatella, regia di Mario Monicelli 

Moglie e buoi, regia di Leonardo De Mitri

La capannina, regia di Mark Robson

Amore a prima vista, regia di Franco Rossi

Buongiorno tristezza, regia di Otto Premiger 

Festa di maggio, regia di Luis Saslvsky 

Gli zitelloni, regia di Giorgio Bianchi 

La ragazza di piazza San Pietro, regia Piero Costa 

L'amico del giaguaro, regia di Giuseppe Bennati

Lui, lei, e il nonno, regia di Anton Giulio Majano

Le sorprese dell'amore, regia di Luigi Comencini

I baccanali di Tiberio, regia di Giorgio Simonelli

Un dollaro di fifa, regia di Giorgio Simonelli 

Caccia al marito, regia di Marino Girolami 

Femmine di lusso, regia di Giorgio Bianchi

Vacanze in Argentina, regia di Guido Leoni

Un mandarino per Teo, regia di Mario Mattoli 

Ferragosto in Bikini, regia di Marino Girolami 

La moglie di mio marito, regia di Tony Roman

La ragazza sotto il lenzuolo, regia di Marino Girolami

Walter e i suoi cugini, regia di Marino Girolami

Bellezze sulla spiaggia, regia di Romolo Girolami

Mariti a congresso, regia di Luigi Filippo D'Amico

I magnifici tre, regia di Giorgio Simonelli 

Copacabana Palace, regia di Steno

I motorizzati, regia di Camillo Mastrocinque

Due contro tutti, regia di Antonio Momplet

L'attico, regia di Gianni Puccini

Gli Italiani e le donne, regia di Marino Girolami

Il giorno più corto, regia di Sergio Corbucci 

La donna degli altri è sempre più bella, regia di Marino Girolami

La rimpatriata, regia di Damiano Damiani 

Obiettivo ragazze, regia di Mario Mattoli

Le motorizzate, regia di Mario Girolami

Gli imbroglioni, regia di Lucio Fulci

Gli onorevoli, regia di Sergio Corbucci

Follie d'estate, regia di Carlo Infascelli ed Edoardo Anton

Gli eroi del West, regia di Steno

Il giovedì, regia di Dino Risi

Le tardone, regia di Marino Girolami

Se permette parliamo di donne, regia di Ettore Scola

I maniaci, regia di Lucio  Fulci

Risate all'italiana, registi vari

I gemelli del Texas, regia di Steno

Veneri al sole, regia di Marino Girolami

Colpo grosso ma non troppo, regia di Gèrard Oury 

Sadik, episodio di Trhilling, regia di Gian Luigi Polidoro

Made in Italy, regia di Nanni Loy

Falstaff, regia Orson Welles

Due oriundi per Cesare, regia di Paolo Bianchini

Amore all'Italiana, regia di Steno

Io,io,io,... e gli altri, regia di Alessandro Blasetti 

Ischia operazione amore, regia di Marino Girolami

Sono strana gente, regia di Michael Powell 

La banca di Monate, regia di Francesco Massaro

Come ti rapisco il pupo, regia di Lucio De Caro

Per amore di Cesarina, regia di Vittorio Sindoni 

Passi furtivi in una notte boia, regia di Vincenzo Rigo

La bidonata, regia di Luciano Ercoli

Prete per forza, episodio di Ride bene... chi ride ultimo, regia di Walter Chiari 

Tanto va la gatta al lardo.... regia di Marco Aleandri

Ridendo e scherzando, regia di Marco Aleandri

Belli e brutti ridono tutti, regia di Domenico Paolella 

Non, non è per gelosia, episodio di Tre sotto il lenzuolo, regia di Paolo Dominici 

Romance,regia di Massimo Mazzucco

Kafka la colonia penale, regia di Giuliano Betti 

Tracce di vita amorosa, regia di Peter Del Monte 

Capitan Cosmo, regia di Carlo Carlei