Download
Saverio Della Gatta.pdf
Documento Adobe Acrobat 65.6 KB

Saverio Della Gatta

 

Sulla data di nascita del pittore Saverio della Gatta, non ci sono informazioni certe, le prime notizie risalgono al 1777, dalla frequentazione presso l’Accademia del Disegno di Napoli, allievo di Giacomo Cestaro. Conosciuto per i paesaggi e le vedute della città partenopea e dintorni, infatti una sua prima opera documentata è del una veduta del Vesuvio, 1779. Nel 1782, su richiesta del re di Napoli, insieme a D’Anna, fu scelto per l’incarico reale di un viaggio, per effettuare ritratti dei costumi delle diverse province da riprodurre poi in un sevizio di porcellana della Real Fabbrica di Napoli, ma lo sostituirà Berotti. La tecnica del Della Gatta, si basa nella ripresa di aspetti tipici della vitae del paesaggio partenopeo che riporta in acquarelli e gouaches (guazzo, ossia colore a tempera reso più pesante e opaco con l’aggiunta di un pigmento bianco, mescolato con la gomma arabica , per ottenere un colore più luminoso e coprente). Tra le gouaches più antiche è una Veduta di Napoli da Posillipo, è una riproduzione quasi fedele di una veduta di Pietro Fabris del 1778; quest’ultimo per il pittore era un punto di riferimento. L’opera oggi si trova al Museo di San Martino, dove sono esposte anche altre due gouaches del 1800, che raffigurano la battaglia navale tra le flotte della marina inglese e della Repubblica Partenopea nel canale di Procida.

 

Le ultime opere risalgono al 1827 e questo fa presumere che sia morto di lì a poco.

 

Bibliografia 

 

Catalogo von Kunstsachen und Buchern, R. Weigel, n. 1086, Leipzig, 1849 

 

L’Accademia del disegno a Napoli nella seconda metà del sec. XVIII, in Napoli nobilissima, di A. Borzelli, 1900 

 

Mostra di stampe e disegni napoletani dell’Ottocento, catalogo a cura di A. Cesareo, Napoli, 1941 

Pitloo, R. Causa, Napoli, 1956 

 

Vedute napoletane della raccolta Lemmerman, catalogo a cura di G. Doria-O. Ferrari, Napoli, 1957

 

Feste ed apparati civili e religiosi in Napoli dal viceregno alla capitale, di F. Mancini, Napoli, 1968

 

Il costume popolare salentino, di M. Paone, Galatina, 1975 

 

Notizie sulla R. Fabbrica della porcellana. Postilla sugli acciai, in Antologia di belle arti, V. de Martini-A. Gonzàles Palacios, II, 1978 

 

Civiltà del ‘700 a Napoli, catalogo, N. Spinosa, I, Firenze, 1979 

 

La promozione delle arti negli stati italiani dall’età delle riforme all’Unità, in Storia dell’arte italiana Einaudi, I, Torino, 1982 

 

Gouaches napoletane del ‘700 e dell’800, catalogo, Napoli, 1985 

 

Scene di vita popolare a Napoli nell’età romantica, M. Fabiani – L. Fino, Napoli, 1986