Toth Banca Dati - Cinema


 

Pasquale Festa Campanile

(Melfi, 28 luglio 1927 – Roma, 25 Febbraio 1986)

 

Figlio di Raffaele Festa Campanile e di Olga Pappadà. A nove anni si trasferisce con la famiglia a Roma, dove inizia a lavorare come giornalista e critico letterario. Nel 1947 diventa redattore della rivista La Fiera Letteraria,nel 1948 riceve il premio letterario La Caravella e nel 1951 il premio Marzotto per il giornalismo. Inizia a lavorare come sceneggiatore in Faddija – La legge della vendetta di Roberto Montero.

Il suo esordio registico è Un tentativo sentimentale, in seguito dirige anche Le Voci Bianche, La costanza della ragione.

Nel 1973 realizza Rugantino, trasposizione cinematografica dell’omonima commedia musicale di Garinei e Giovannini. Nel 1976 dirige Il Soldato di Ventura, con Bud Spencer e Enzo Cannavale, nel 1977 Autostop rosso sangue, con Franco Nero. Negli ottanta, si dedica al tema della transessualità in Nessuno è perfetto, con Renato Pozzetto e Ornella Muti, Più bello di così si muore, con Enrico Montesano nel ruolo di un travestito. Pasquale Festa Campanile muore all’età di 58 anni, era sposato con la pittrice Anna Salvatore, ma fu anche sentimentalmente legato a Catherine Spaak, Lilli Carati, si risposa con Rosalba Mazzamuto.

 

 

Filmografia  - Regista e sceneggiatore

 

Un tentativo sentimentale, co–regia di Massimo Franciosa (1963) 

Le voci bianche, co–regia di Massimo Franciosa (1964)

La costanza della ragione (1964)

Una vergine per il principe (1965)

Adulterio all’Italiana (1966)

La cintura di castità (1967)

Il marito è mio e l’ammazzo quando mi pare (1967)

La ragazza e il generale ( 1967)

La matriarca (1968)

Scacco alla regina (1969)

Dove vai tutta nuda?  (1969)

Quando le donne avevano la coda (1970)

Con quale amore, con quanto amore (1970)

Il merlo maschio (1971)

Quando le donne persero la coda (1971)

Con quale amore,  con quanto amore (1970)

Il merlo maschio (1971)

Quando le donne persero la coda (1971) 

La calandria (1972)

Jus primae noctis (1972) 

L’emigrante (1973)

Rugantino (1973)

La sculacciata (1974) 

Conviene far bene l’amore (1975)

Dimmi che fa tutto per me (1976)

Il soldato di ventura (1976)

Autostop rosso sangue (1977)

Come perdere una moglie e trovare un’amante (1978) 

Sabato, domenica e venerdì, episodio Domenica (1979) 

Il corpo della ragassa (1979)

Gegè Bellavita (1979)

Il ritorno di Casanova (1980)

Il ladrone (1980)

Qua la mano (1980)

Nessuno è perfetto (1981)

Culo e camicia (1981)

Manolesta (1981) 

Bingo Bongo (1982)

La ragazza di Trieste (1982)

Più bello di così si muore (1982)

Porca vacca (1982)

Un povero ricco (1983)

Il petomane (1983)

Uno scandalo perbene (1984) 

 

 

Sceneggiatore

 

Faddija – La legge della vendetta, regia di Roberto Bianchi Montero (1949)

Gli innamorati, regia di Mauro Bolognini  (1955)

Terrore nella città, regia di Anton Giulio Majano (1957)

La donna che venne dal mare, regia di Francesco De Robertis (1957) 

La donna Sabella, regia di Dino Risi (1957)

Belle ma povere, regia di Dino Risi (1957)

Il cocco di mamma, regia di Mauro Morassi (1957)

Vacanze a Ischia, regia Mario Camerini (1957) 

Giovani mariti, regia di Mauro Bolognini (1958)

Ladro lui, ladra lei, regia di Luigi Zampa (1958)

Totò e Marcellino, regia di Antoni Musu (1958) 

Tutti innamorati, regia di Giuseppe Orlandini (1958)

Venezia, la luna e tu, regia di Dino Risi (1958)

Ferdinando I° re di Napoli, regia di Giani Franciolini (1959)

Il magistrato, regia di Luigi Zampa (1959)

La cento chilometri, regia di Giulio Petroni (1959)

Poveri milionari, regia di Dino Risi (1959)

Rocco e i suoi fratelli, regia di Luchino Visconti /1960)

Le tre eccetera del colonnello, regia di Claude Boissol (1960)

L’assassino, regia di Elio Petri (1961)

La viaccia, regia di Mauro Bolognini (1961)

La bellezza di Ippolita, regia di Giancarlo Zagni (1962)

Le quattro giornate di Napoli, regia di Nanni Loy  (1962) 

Smog, regia di Franco Rossi (1962)

Il Gattopardo, regia di Luchino Visconti (1963)

In Italia si chiama amore, regia di Virgilio Sabel (1963)

Senza sole né luna, regia di Luciano Ricci (1963)

Una storia moderna – L’ape regina, regia di Marco Ferreri (1963) 

 

 

Romanzi

 

 

La nonna Sabella (1957)

Conviene far bene l’amore (1975)

Il ladrone (1977)

Il peccato (1980)

La ragazza di Trieste (1982)

Per amore, solo per amore (1984)

La strega innamorata (1985)

Buon Natale, buon anno (1986)