Mario Bonnard

(Roma il 21 giugno 1889  -  22 marzo 1965)

 

Fratello minore del compositore di colonne sonore Giulio Bonnard. Inizia come attore di film muto, partecipando a numerosi film, dando vita a un personaggio ricorrente, un tipo di dandy all'italiana che ispirerà a Ettore Petrolini la macchietta del latin lover Gastone. La prima regia L’altro Io, 1917, e Mentre il Pubblico Ride, 1919, dove dirige Ettore Petrolini tratto da un'opera teatrale di quest’ultimo e del futurista Francesco Cangiullo. Dopo aver lavorato per qualche hanno in Germania, nel ’32 torna in Italia, gira diversi film, interpretati da Assia Noris, Elsa Merlini, Amedeo Nazzari, Luisa Ferida, Enrico Viarisio, il più celebre dei quali è Il Feroce Saladino. Tra il ’42 e il ’43 gira Avanti c’è Posto, soggetto di Aldo Fabrizi e Cesare Zavattini, e Campo de' Fiori, con Fabrizi e Anna Magnani. Nel dopoguerra dirige: Fra Diavolo, e confezionatore di intrecci storici Il Ponte dei Sospiri, Città Dolente del ’48, e Gli Ultimi Giorni di Pompei del ’59, film interrotto per una malattia e poi portato a termine da Sergio Leone, dà prova di sapiente artigianato, riuscendo con mezzi limitati a fare concorrenza alle grandi produzioni statunitensi.

 

Sua è la nota argomentazione fatta propria da Alberto Sordi sull'impossibilità di contrarre matrimonio: «Che faccio? Mi metto un fagottone nel letto? Un'estranea in casa?».

 

 

Filmografia Regista

 

Treno di Lusso (1917)

 

L'altro Io (1917)

 

Mentre il Pubblico Ride (1919)

 

Papà Lebonnard (1920)

 

Il Milione (1920)

 

Il Rosso e il Nero (1920) 

 

L'amica (1920)

 

I Promessi Sposi (1922)

 

La Maschera che Ride (1924)

 

Die Sünderin (1928)

 

I Cavalieri della Montagna (Der Sohn der weißen Berge) - (1929) 

 

Fra Diavolo (1931)

 

Cinque a Zero (1932)

 

Il Trattato Scomparso (1933) 

 

La Marcia Nuziale (1934) 

 

Milizia Territoriale (1935) 

 

L'albero di Adamo (1936)

 

Il Feroce Saladino (1937)

 

Il Conte di Bréchard (1938) 

 

Jeanne Doré (1938)

 

Trenta Secondi d'Amore (1938) 

 

Frenesia (1939)

 

Papà per una Notte (1939)

 

Io suo Padre (1939)

 

La Fanciulla di Portici (1940) 

 

La Gerla di papà Martin (1940) 

 

Il Ponte dei Sospiri (1940)

 

Il Re si Diverte (1941)

 

L'uomo del Romanzo (1941)

 

Marco Visconti (1941)