Isa Barzizza

(Sanremo 22 novembre 1929)

 

 

Luisita “Isa” Barzizza, il padre Pippo Barzizza, direttore d’orchestra, la madre Tatina Salesi. Durante il liceo, partecipa a rappresentazioni teatrali, in ruoli secondari. Erminio Macario, dopo aver terminato gli studi, sotto il permesso del padre Pippo, la lancia in una sua rivista. Debutta con Le educande di San Babila, e Follie di Amleto, 1947/1948. Successivamente, recita a fianco di Totò, dal quale impara ed eredita tutti i segreti del mestiere; insieme interpretano C’era una volta il mondo, Bada che ti mangio. Sempre con Totò, debutta al cinema con I due orfanelli. L’unico ruolo da protagonista lo interpreta in Gran varietà. Tra il 1951 e il 1952 lavora con Garinei e Giovaninni, e  si cimenta nel teatro di prosa, con Shakespeare, La dodicesima notte.

Il 3 gennaio del 1954, è la protagonista di un sceneggiato Rai in un atto unico di Carlo Goldoni Osteria de la posta. All’inizio degli anni ’60, dopo la morte del marito (il regista Carlo Alberto Chiesa) avvenuta per incidente, decide di dedicarsi alla figlia, e si ritira dalle scene; anche se in questi anni fonda una società di doppiaggio. Torna a recitare al teatro negli anni ’90, La pulce nell’orecchio, Arsenico e vecchi merletti. Partecipa al Festival di Spoleto con L’ultimo yankee; nel 1999 interpreta Sorelle Materassi. Torna a lavorare al cinema e alla televisione, recita nelle due fiction di Rai Uno Non lasciamoci più. Nel 2012 torna al cinema, nel film Viva l’Italia.

 

 

Filmografia

 

1947/ I due orfanelli

 

1947/ Dove sta Zazà? 

 

1948/ Fifa e arena

 

1948/ Totò al giro d’Italia

 

1949/ I pompieri di Viggiù

 

1949/ Adamo ed Eva

 

1950/ Le sei mogli di barbablù 

 

1950/ Botta e risposta

 

1950/ Il vedovo allegro

 

1950/ L’inafferrabile 12

 

1950/ Figaro qua, Figaro là 

 

1951/ Il mago di forza

 

1951/ Porca miseria! 

 

1951/ Sette ore di guai  

 

1951/ Milano miliardaria 

 

1952/ Primo premio: Mariarosa

 

1952/ Bellezze in motoscooter 

 

1952/ Totò a colori

 

1952/ Senza veli

 

1952/ Siamo tutti inquilini

 

1953/ Canzoni a due voci

 

1953/ Viva la rivista

 

1953/ Gioventù alla sbarra

 

1953/ Non è mai troppo tardi

 

1953/ La figlia del reggimento 

 

1953/ Un turco napoletano

 

1953/ Le avventure di Cartouche

 

1954/ Totò cerca pace

 

1954/ Gran varietà

 

1954/ Appassionatamente 

 

1954/ Un palco all’opera 

 

1955/ I pinguini ci guardano

 

1955/ C’eravamo tanto amati

 

1974/ Garofano rosso 

 

1976/ Il momento dell’avventura 

 

1983/ Fiori di zucca

 

1989/ Grazie al cielo, c’è Totò

 

1991/ 80mq, episodio “No mamma no”, 

 

1993/ Assolo, cortometraggio

 

1995/ Ardena

 

1997/ Asini

 

1999/ 7 km da Gerusalemme

 

2007/ Una sconfinata giovinezza

 

2010/ Viva l’Italia

 

2012/ Mele di miele

 

2012/ Studio illegale

 

2013/ Indovina chi viene a Natale 

 

 

Prosa televisiva RAI 

 

L’osteria della prosa, 1954

 

Non ti conosco più, 1954

 

Gavino e Sigismondo, 1954

 

Come lui mentì al marito di lei, 1954

 

Paquebot tenacity, 1954

 

Non Lasciamoci più, 1999/2001

 

Valeria medico legale, miniserie TV, 2000

 

Butta la luna, 2006/2007

 

Per una notte d’amore, miniserie TV, 2008 

 

 

Bibliografia

 

 AA. VV. Almanacco Bompiani, 1975 Il teatro di rivista italiano.