Adolfo Celi

(Curcuraci 27 July 1922 – province of Messina, Siena, February 1986)

 

 

Son of Giuseppe Celi, Mayor and Senator, and Juliana Mondello. Adolfo Celi grows between Sicily and Northern Italy; between his residences there also. Thanks to an amateur camera given to him by his father, begins to experience various shooting techniques. In 1942 he enrolled at the Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico" in Rome. There he meets Vittorio Gassman, Mario Landi and Vittorio Caprioli, which convey the passion for theatre and cinema. In 1946 is cast in the film A yank in Rome by Luigi Zampa, followed two years later Prohibited Steal, Natale al campo 119, the same year receives a proposal of Aldo Fabrizi to participate in the film EmigrantesBrazil party with the cast of Emigrantes, falls in love with this land so much that he decides to stay for the next fifteen years, thanks to the love of Tonia Carrero, who will be his wife from 1951 to 1963. In Brazil the couple is primarily concerned with theatre, founding with Paulo Autran de Sao Paulo Comèdia theatre and Premier of prose Carrero-Celi-Autran; at the same time the film productionVera Cruz the the Director of the film Caiçara and Tico-Tico no FubąIn a film career as a character actor begins Basile Celi appeared in the films The man from Rio; Agent 007-ThunderballBack in the early 1960s, is a movie very different from what he had left and booming. Will specialize in parts of the bad, whether Westerns or action, with some irony, in comedies, frequently playing evil characters or powerful. In 45 years is among the few actors who can recite in English too, and thanks to the skill and the professional preparation is hired as the lead and supporting actor in several films, including: the agony and the ecstasy; Gran Prix;Colonel Von Ryan; Masquerade; The Phantom of libertyIn 1969, the only Italian film directed by him, made with his fellow of Academy Luciano Lucignani, Vittorio Gassman and the autobiographical the AlibiIn Italy the pinnacle of success came when he joined the cast of the trilogy my friends in the role of Professor Sassaroli, a brilliant but bored by primary work that joins the merry "Gypsy" by a group of friends of Florence.

In 1972 directed by Daniele Lanza plays the Nazi doctor in scripted Rai Suspect, in addition to assume the role of the Italian-American COP Joe Petrosino in scripted, while three years later she plays Don Mariano D'agro in scripted the bitter Case of Baroness of CariniHis face is fixed in the memory of the Italian public, however, with participation in the miniseries Sandokan, directed by Sergio Sollima, in which he plays the role of Lord James Brooke, arch-enemy Mompracen Tiger, played by Kabir Bedi. In 1981 he took part in the historic British television Blockbuster the Borgias, in which she plays the part of Rodrigo Borgia, ascended the Papal usually as Pope Alexander VI. Adolfo Celi was moved three times, with Tonia Carrero from 1951 to 1963, Marìlìa Branco from 1946 to 1965 and from 1966 to 1986 with Veronica Lazar. With Veronica Lazar has two children: Alexandra, television and film actress, and Leonard, author of the documentary Adolfo Celi, a man for two cultures, built in 2006 to commemorate his father twenty years after the disappearance and presented in 2008 at the Rome Film Festival within the festival organized by the Fondazione Ente dello Spettacolo Adolfo Celi and the boys returned from BasileLeonardo Celi is married to Brazilian Daniela Carrecas and is a Director of the company Celi film based in Rome.

 

 

Filmography

 

A yank in Rome, directed by Luigi Zampa (1946)

Boys town, directed by Luigi Comencini (1947)

Natale al campo 119, regia di Pietro Francisci (1947)

Forbidden to steal, directed by Luigi Comencini (1948)

Emigrantes, directed by Aldo Fabrizi (1949)

Caiçara, directed by Adolfo Celi, Tom Payne and John Waterhouse (1950)

Tico-Tico no Fubą , directed by Adolfo Celi (1952)

Le Belle Famiglie, directed by Ugo Gregoretti (1964)

That man from Rio(1964), directed by Philippe De Broca

Three nights of love, directed by Renato Castellani, Luigi Comencini and Franco Rossi (1964)

Colonel von Ryan, directed by Mark Robson (1965)

Robbery in the Sun, directed by Jacques Deray (1965)

The agony and the ecstasy, directed by Carol Reed (1965)

El Greco, directed by Luciano Salce (1965)

And there came a man, directed by Ermanno Olmi (1965)

Yankee, directed by Tinto Brass (1966)

Pleasant nights, directed by Armando Crispino and Luciano Lucignani (1966)

Gran Prix, directed by John Frankenheimer (1966)

Master stroke in the service of his Britannic Majesty, directed by Michele Lupo (1967)

Tutti pazzi meno io, regia di Philippe de Broca (1967)

Ok Connery, regia di Alberto De Martino (1967)

Masquerade, ( 1967 )

Trio a segno per uccidere, regia di Manfred R. Kohler (1967)

Ad ogni costo, regia di Giuliano Montaldo (1967)

Il magnifico Bobo ( 1967 )

Sentenza di morte, regia di Mario Lanfranchi (1967)

Dalle Ardenne all’inferno, regia di Alberto De Martino (1967)

La donna, il sesso e il superuomo, regia di Sergio Spina (1968)

Uno scacco tutto matto, regia di Roberto Fizz (1968)

La morte bussa due volte, regia di Harald Philipp (1968)

Diabolik, regia di Mario Bava (1968)

Sette volte, regia di Michele Lupo (1968)

L’alibi, regia di Adolfo Celi, Vittorio Gasman e Luciano Lucignani (1969)

Il colpo era perfetto, ma…, regia di Alf Kjellin (1969)

Un detective, regia di Romolo Guerrieri (1969)

Io, Emmanuelle, regia di Cesare Canevari (1969)

Alla ricerca di Gregory, regia di Peter Wood (1969)

Appuntamento con disonore, regia di Adriano Bolzoni (1970)

Frammenti di paura, regia di Richard C. Sarafian (1970)

L’uomo venuto da Chicago, regia di Yves Boisset (1970 )

Brancaleone alle crociate, regia di Mario Monicelli (1970)

Hanno cambiato faccia, regia di Corrado Farina

Una chica casi decente, regia di Germàn Lorente (1971)

I terrificanti delitti degli assassini della Via Morgue, regia di Gordon Hessler (1971)

L’occhio nel labirinto, regia di Mario Caiano (1972)

Terza ipotesi su un caso di perfetta strategia criminale, regia di Giuseppe Vars (1972)

Fratello sole, sorella luna, regia di Franco Zeffirelli (1972)

Chi l’ha vista morire?, regia di Aldo Lado (1972)

Ragazza tutta nuda assassinata nel parco, regia di Alfonso Brescia (1972)

La mano lunga del padrino, regia di Nardo Bonomi (1972)

La mala orina, regia di Fernando Di Leo (1972)

La villeggiatura, regia di Marco Leto (1973)

Tre per una grande rapina, regia di Serge Leroy (1973)

Gli ultimi 10 giorni di Hitler, regia di Ennio De Concini (1973)

Il sorriso del grande tentatore, regia di Damiano Damiani (1973)

Pizza pulita, regia di Luigi Vanzi (1974)

…E poi, non ne rimase nessuno, regia di Peter Collinson (1974)

Il venditore di palloncini, regia di Mario Gariazzo (1974)

Libera, amore mio, regia di Mauro Bolognini (1975)

Amici miei, regia di Mario Monicelli (1975)

Come una rosa la naso, regia di Franco Rossi (1975)

Uomini si nasce poliziotti si muore, regia di Ruggero Deodato (1976)

La moglie di mio padre, regia di Andrea Bianchi (1976)

L’affittacamere, regia di Mariano Laurenti (1976)

Febbre da cavallo, regia di Steno (1976)

Signore e signori, buonanotte, regia di Luigi Comencini, Nanni Loy, Luigi Magni, Monicelli, Ettore Scola (1976)

Il prossimo uomo, regia Richard C. Sarfian (1976)

Genova a mano armata, regia di Mario Lanfranchi (1976)

Il genio, regia di Claude Pinoteau (1976)

Che notte quella notte, regia di Ghigo De Chiara (1977)

Viaggio di paura, regia di Serge Leroy (1977)

L’uomo di Corleone, regia di Duilio Coletti (1977)

Le braghe del padrone, regia di Flavio Mogherini (1978)

Indagine su un delitto prefetto, regia di Giuseppe Rosati (1978)

Professor Kranz, tedesco di Germania, regia di Luciano Salce (1978)

Cafè Express, regia di Nanni Loy (1980)

Innamorato pazzo, regia di Castellano e Pipolo (1981)

Monsignor, regia di Frank Perry (1982)

Amici mieiAtto II, regia di Mario Monicelli (1982)

Cenerentola ‘80, regia di Roberto Malenottti (1984) 

Il giocatore invisibile, regia di Sergio Genni (1985)

Amici miei, Atto III, regia di Nanni Loy (1985)

 

 

Film Tv

 

1969 – Operazione Ladro (Telefilm)

1970 – Finale di partita (Film TV)

1972 – Il sospetto (sceneggiatore Televisivo)

1972- Joe Petrosino (miniserie TV)

1975 – L’amaro caso della Bornessa di Carini

1976 – Sandokan (Serie TV)

1979 – L’altro Simenon (Serie TV)

1981 – I Borgia (Serie TV)

1982 – La sconosciuta (Serie TV)

1982 – L’occhio di Guida (Serie TV)

1985 – Aeroporto Internazionale

1987 – Due Assi per un Turbo (Serie TV)

 

 

E' stato doppiato da:

 

Renato Turi in Yankee; Colpo maestro al servizio di Sua Maestà Britannica; Dalle Ardenne all'inferno; La donna, il sesso e il superuomo; Sentenza di morte; Sette volte sette; La morte bussa due volte; La mano lunga del padrino; Fratello Sole, sorella luna; Pane burro e marmellata.

 

Roberto Villa in Ragazza tutta nuda assassinata nel parco; Appuntamento col disonore

 

Ubaldo Lay in Proibito rubare

 

Manlio Busoni in Tormento e l'estasi

 

Riccardo Cucciola in Ok Connery

 

Emilio Cigoli in Dash

 

Arturo Dominici in clean sweep

 

Glauco Onorato in the investigation of a murder

 

Antonio Guidi in La mala ordina