Michiel Carree o Carrée o Carré

L’Aia, 1657 – Alkmaar, 3 ottobre 1727 

 

Pittore e disegnatore olandese, conosciuto anche come Caree Michel o Michiel o Miggiel o Maghiel e come Karé Michiel. Figlio di Franciscus Carré di Anversa (pittore di corte di Willem Frederik, governatore della Frisia, e di suo figlio Stadholder Hendrik Casimir) (1630-1669) e Geertruyt Buys (? -1681), fu battezzato il 21 settembre del 1657. Ricevette le sue prime lezioni dal fratello maggiore Hendrik Carré, e in seguito divenne l’allievo di Nicolaas Berchem (probabilmente, secondo quanto riportato dallo storico d’arte Jan Van Gool, deve essere stato ad Haarlem per essere stato istruito da Berchem), ma sfortunatamente non trasse profitto dall'esempio e dalla pratica di un maestro così eccellente, ma preferì seguire lo stile di un artista di gran lunga meno eccelso di nome Gabriel van der Leeuw.

Dal 1686 al 1692 visse in Amsterdam e nel marzo 1686, sposò Antonia Steen e visse con lei in Utrechtsestraat. Quattro figli sono noti da questo matrimonio: Francois (1688) e Pieter (1691), nati  in Amsterdam; Alida (pittrice di acquerelli sull’avorio e in particolare sui ventagli) ed Hendrik III, un’abile pittore (morto nel 1726 a L'Aia).

Tra il 1692 e il 1695 visse in Inghilterra dove conobbe Pieter Gerritsz van Roestraeten e Jan Wyck. Nello stesso periodo, Carree fu l'insegnante del pittore Jan de Visscher. Qui non ebbe molto successo, quindi, nel 1695, decise di tornare nel suo paese natale.

Il 12 settembre 1695, fu documentata la sua quota per entrare a far parte di una Gilda (confraternita di pittori olandesi).

Dal 1697, fu attivo a Berlino alla corte di Federico III, l'elettore di Brandeburgo, come successore del pittore di corte Abraham Jansz Begeyn e dal 1702 divenne pittore privato del re di Prussia, Ferderico I.

Nel 1713, dopo la morte di Federico, tornò in Amsterdam e, secondo Van Gool, ebbe un un periodo abbastanza brutto dovendo lavorare per avari mercanti d’arte. Quindi decise di tornare in Olanda  e risiedette principalmente ad Alkmaar. Qui si iscrisse, nel 1725, alla Gilda di St Luke.

Carree fu conosciuto meglio per i suoi ritratti di personaggi famosi e paesaggi con bestiame (alcune delle sue tele si possono trovare nel Museo Herzog Anton Ulrich a Braunschweig e nel  Museo Boijmans Van Beuningen a Rotterdam) e, in particolare, per il suo modo di dipingere grandi spazi. Infatti, lavorò come pittore di carta da parati (decoratore). Fu anche un incisore di rame e disegnatore.; una delle sue migliori opere la possiamo trovare in un salone all'Aia, dove rappresentò in un grande paesaggio, la Storia di Giacobbe ed Esaù.

Insegnò alla Royal Academy of Arts a Berlino e fu più volte direttore.

 

 

Bibliografia

 

Houbraken 1718-1721

Van Gool 1750-1751

Thieme / Becker 1907-1950 , vol. 6 (1912), p. 68

Bredius 1915-1921 , vol. 6 (1919), p. 1903-1909

Gerson 1942/1983 , p. 231, 262

Lista di controllo di Witt 1978

Van der Willigen / Kinkelder (dattiloscritto 1993/1998)

Saur 1992 , vol. 16 (1997), p. 583

Kollmann 2000, p. 165

Groenendijk 2008, p. 181

Hunter 2016 , p. 288-291

A. Humbert, K. H. Heinecken (a cura di), Nachrichten von Künstlern und Kunst-Sachen, Leipzig 1768, p. 22-23