Download
Michele Cammarano.pdf
Documento Adobe Acrobat 73.7 KB

Michele Cammarano

Napoli, 1835 – 1920

 

 

Figlio di Salvatore Cammarano (drammaturgo), frequenta l’Accademia delle Belle Arti di Napoli, nel 1860 affascinato dalla figura di Garibaldi di arruola  nella Guardia Nazionale, questa esperienze diede una svolta alla sua carriera artistica difatti Cammarano inizia a dipingere soggetti militari. Nel 1870 si reca a Parigi dove conosce Coubret. Soggiorna a Venezia per tre anni dove realizza il dipinto Piazza San Marco, con uno stile che ricalca lo stile di Gustave Courbet. Nel 1900 divenne professore presso l’Istituto di Belle Arti di Napoli, dove ebbe fra i suoli allievi  Luigi Franciosa, Vincenzo Bruzzese, Luigi Crisconio e Roberto Carignani.

 

Opere 

 

La presa di Porta Pia, 

I bersaglieri alla presa di Porta Pia 

La battaglia di Dogali 

La carica dei bersaglieri alle mura di Roma 

Ozio e lavoro

Il Campidoglio

Una partita a briscola 

Rissa a Trastevere 

 

Bibliografia 

 

E.Giannelli, Artisti napoletani viventi, Napoli 1911

E. Cecchi, Pittura Italiana dell’800, Roma -  Milano, 1926

C. Maltese, Storia dell’arte in Italia, 1785 -1943

F. Bellonzi, La pittura di Storia dell’800 Italiano, Milano 198

A.M. Dizionario illustratori dei Pittori, disegnatori e Incisori Italiani Moderi e Contemporanei