Toth Bancadati  - Cinema




 Alfredo Adami 

Roma 2 luglio 1915- 2 Agosto 1989

 

 

Nel 1960 inizia la carriera di attore  con oltre cinquanta titoli tra film e fiction televisive, nei quali ricopre però solo ruoli di contorno o da generico. La maggior parte dei film da lui interpretati sono commedie, all'inizio degli anni ottanta interpreta il bidello Alfonso nei primi due film della trilogia di Pierino, dove viene accreditato come Vulsinio Adami. 

 

 

Filmografia 

 

 

1960/ Adua e le compagne, regia di Antonio Pietrangeli 

1965/ Soldati e caporali, regia di Mario Amendola 

1965/ Due mafiosi contro Goldginger, regia di Giorgio Simonelli 

1965/ Due marines e un generale, regia di Luigi Scattini 

1966/ Come svaligiammo la Banca d'Italia, regia di Lucio Fulci 

1966/ I due sanculotti, regia di Giorgio Simonelli 

1967/ Con lui cavalca la morte, regia di Giuseppe Vari 

1967/  I 2 vigili, regia di Giuseppe Orlandini 

1968/ L'oro del mondo, regia di Aldo Grimaldi 

1968/ Franco, Ciccio e le vedove allegre, regia di Marino Girolami 

1968/ I 2 pompieri, regia di Bruno Corbucci

1969/ I 2 magnifici fresconi, regia di Marino Girolami 

1969/ Il ragazzo che sorride, regia di Aldo Grimaldi 

1969/ Il triangolo rosso serie TV, episodio 2x03 

1969/ Puro siccome un Angelo papà mi fece monaco... di Monza, regia di Giovanni Grimaldi 

1970/ Don Franco e don Ciccio nell'anno della contestazione, regia di Marino Girolami 

1970/ W le donne, regia di Aldo Grimaldi 

1970/ Mezzanotte d'amore, regia di Ettore Maria Fizzarotti 

1970/ I due maghi del pallone, regia di Mariano Laurenti 

1971/ Venga a fare il soldato da noi, regia di Ettore Maria Fizzarotti 

1971/ Armiamoci e partite!, regia di Nando Cicero 

1972/ Roma, regia di Federico Fellini (1972/ 

1972/ Terza ipotesi su un caso di perfetta strategia criminale, regia di Giuseppe Vari 

1972/  All'ultimo minuto serie TV, episodio 2x02 

1973/ Polvere di stelle, regia di Alberto Sordi 

1974 / L'eredità dello zio buonanima, regia di Alfonso Brescia 

1974/ Il venditore di palloncini, regia di Mario Gariazzo 

1974/ Farfallon, regia di Riccardo Pazzaglia 

1974/ Franco e Ciccio superstars, regia di Giorgio Agliani 

1975/ Il sergente Rompiglioni diventa... caporale, regia di Mariano Laurenti 

1975/ Fantozzi, regia di Luciano Salce 

1975/ Il giustiziere di mezzogiorno, regia di Mario Amendola 

1976/ La poliziotta fa carriera, regia di Francesco Milizia 

1976/ Frou-frou del tabarin, regia di Giovanni Grimaldi 

1976/ La dottoressa del distretto militare, regia di Nando Cicro 

1976/ Amori, letti e tradimenti, regia di Alfonso Brescia 

1976/ La pretora, regia di Lucio Fulci 

1976/ Amici più di prima, regia di Marino Girolami, Giovanni Grimaldi e Giorgio Simonelli 

1977/ Il ginecologo della mutua, regia di Joe D'Amato

1977/ Taxi Girl, regia di Michele Massimo Tarantini 

1977/ La malavita attacca... la polizia risponde!, regia di Mario Caiano 

1977/ L'avvocato della mala, regia di Alberto Marras 

1977/ Il fauno di marmo, regia di Silverio Blasi – miniserie TV 

1977/ I nuovi mostri, regia di Mario Monicelli, Dino Risi ed Ettore Scola

1978/ La soldatessa alle grandi manovre, regia di Nando Cicero 

1978/ L'insegnante viene a casa, regia di Michele Massimo Tarantini 

1979/ La poliziotta della squadra del buon costume, regia di Michele Massimo Tarantini 

1979/ La liceale, il diavolo e l'acquasanta, regia di Nando Cicero

1980/ Un uomo da ridere, regia di Lucio Fulci – miniserie TV 

1980/ Delitto a Porta Romana, regia di Bruno Corbucci 

1981/ L'assistente sociale tutto pepe..., regia di Nando Cicero 

1981/ Pierino contro tutti, regia di Marino Girolami 

1981/ Prima che sia troppo presto, regia di Enzo Decaro

1982/ Pierino la peste alla riscossa!, regia di Umberto Lenzi 

1982/ Pierino colpisce ancora, regia di Marino Girolami 

1982/ W la foca, regia di Nando Cicero 

1982/ Vigili e vigilesse, regia di Francesco Prosperi 

1982/ Sballato, gasato, completamente fuso, regia di Steno 

1982/ Che casino... con Pierino!, regia di Bitto Albertini 

1982/ Giggi il bullo, regia di Marino Girolami